PROCURA DELLA REPUBBLICA

header

FONTE

Largo Pigarelli 1
38122 – Trento (TN)
Tel: 0461/200111 (Centralino Palazzo di Giustizia);
0461/200210 (Ufficio Informazioni)
Fax: 0461/200352 (Segreteria Amministrativa);
0461/839732 (Segreteria Procedimenti Penali)
Email: procura.trento@giustizia.it
PEC: prot.procura.trento@giustiziacert.it (Posta Certificata)

Ufficio del Giudice di Pace di Malè
Via Trento 40
38027 – Malè (TN)
Tel: 0463/903004
Fax: 0463/903016
Email: gdpmale@regione.taa.it
PEC: cancelleriagdpmale@pec.regione.taa.it

COMPITI

La Procura della Repubblica svolge le attività descritte nell’ art. 73 del R.D. 30 gennaio 1941, n. 12 sull’Ordinamento giudiziario. Tale legge attribuisce ai Pubblico Ministero, cioè dei Magistrati che, nel loro complesso, compongono la Procura della Repubblica, i seguenti compiti:

  • Sorveglianza sull’osservanza delle leggi e sulla pronta e regolare amministrazione della giustizia
  • Tutela dei diritti dello Stato, delle persone giuridiche e degli incapaci
  • Repressione dei reati
  • Esecuzione dei giudicati in materia penale
  • Sorveglianza sull’osservanza delle leggi e sulla pronta e regolare amministrazione della giustizia.

Il Pubblico Ministero assicura all’interno dell’ordinamento statale, il rispetto della legalità, pertanto vigila sulla corretta applicazione della legge, sia in ambito civile che in ambito penale.
Tutela dei diritti dello Stato, delle persone giuridiche e degli incapaci.  Il Pubblico Ministero può avviare alcuni giudizi civili nell’interesse generale della collettività e, più in generale, può intervenire in ogni causa nella quale si ravvisi un pubblico interesse (art. 70, 3° comma c.p.c.). Il PM può, qualora lo ritenga necessario, promuovere giudizi di interdizione, amministrazione di sostegno ed inabilitazione, cioè quei particolari processi civili finalizzati a tutelare le persone che, a causa della loro infermità mentale, non sono in grado di tutelare adeguatamente i propri interessi. Il Pubblico Ministero esercita, altresì, la vigilanza sul servizio di stato civile. Repressione dei reati Il Pubblico Ministero si occupa in modo particolare ed invia principale, della repressione dei reati. Egli riceve o acquisisce d’iniziativa (art. 330 c.p.p.) le c.d. notizie di reato, cioè tutti quegli atti (querele, denunce, ecc.) nei quali si porta a conoscenza della Procura che è stato commesso un fatto reato punibile, in quanto tale, dalla legge.

A seguito della ricezione della notizia di reato, il PM svolge, personalmente e/o mediante delega alla polizia giudiziaria in servizio presso la Procura oppure dislocata sul territorio, le indagini preliminari, vale a dire tutti gli accertamenti volti all’accertamento della verità. Il PM, al termine delle indagini preliminari ed in base ai risultati delle indagini preliminari, decide se esercitare l’azione penale, cioè avviare un processo nei confronti dei soggetti ritenuti responsabili, oppure richiedere al Giudice per le Indagini Preliminari l’archiviazione del procedimento.

Esecuzione dei giudicati
Il Pubblico Ministero cura l’esecuzione delle sentenze definitive di condanna in materia penale, nonché l’esecuzione dei provvedimenti di natura civile pronunziati nei giudizi da lui intrapresi.

MODULISTICA

CERTIFICATI

ELENCO UDIENZE

LEGALIZZAZIONI ED APOSTILLE

CERTIFICATI ELENCHI

RILASCIO COPIE

RILASCIO PERMESSI DI COLLOQUIO

ISTANZA DI DISSEQUESTRO

NOMINA DEL DIFENSORE

SPESE DI GIUSTIZIA

UFFICIO PER I PROCEDIMENTI CIVILI

PRESENTARE DENUNCIA / QUERELA

 

EMAIL PEC – SOLO DA INDIRIZZI PEC

IndiàààààààààrizzoUfficio di riferimento
prot.procura.trento@giustiziacert.itProtocollo
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni relative al rapporto di lavoro dei magistrati e dei dipendenti, rapporti sindacali;
  • Pratiche amministrative che fanno capo al Procuratore della Repubblica;
  • Rapporti istituzionali con altre PP.AA.
casellario.procura.trento@giustiziacert.itCasellario
Tipologia di corrispondenza:

  • Istanze per rilascio dei certificati del Casellario giudiziale (certificati penali, certificati generale, certificato carichi pendenti, certificati ex art. 335 c.p.p.)
civile.procura.trento@giustiziacert.itSegreteria Civile
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni in materia di volontaria giurisdizione: interdizioni, inabilitazioni, amministrazioni di sostegno e in materia di famiglia;
  • Comunicazioni e istanze inviate dall’Ufficiale di stato civile;
  • Economato – gestione dei beni patrimoniali dell’ufficio;
  • Acquisti di beni strumentali per la funzionalità dell’ufficio e mercato elettronico (non di competenza D.D.A.)
dda.procura.trento@giustiziacert.itDirezione Distrettuale Antimafia
Tipologia di corrispondenza:

  • Atti riguardanti la gestione economica e relativi capitoli di spesa della Direzione Distrettuale Antimafia (D.D.A.)
dibattimento.procura.trento@giustiziacert.itDibattimento
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni relative a rinvio a giudizio e calendario udienze
dirigente.procura.trento@giustiziacert.itDirigente della Procura
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni proprie relative allo specifico incarico
esecuzioni.procura.trento@giustiziacert.itEsecuzioni Penali
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni relative alla esecuzione di pene detentive a seguito di sentenza penale di condanna;
  • Richieste del Tribunale per l’adozione di provvedimenti per soggetti socialmente pericolosi;
gdp.procura.trento@giustiziacert.itSegreteria Giudice di Pace
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni con uffici del Giudice di Pace e con la polizia giudiziaria
intercettazioni.procura.trento@giustiziacert.itCentro Intercettazioni e Tecnologie
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni con gestori di telefonia e polizia giudiziaria nella materia specifica di intercettazioni e tecnologie informatiche
liquidazioni.procura.trento@giustiziacert.itSpese di giustizia
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni per la gestione delle spese di giustizia penale (intercettazioni, CTU, periti, spese di custodia di beni in sequestro, ecc.) e del processo di pagamento dei magistrati onorari
procuratore.procura.trento@giustiziacert.itProcuratore della Repubblica
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni proprie relative allo specifico incarico
segreteria.centrale.procura.trento@giustiziacert.itSegreteria penale centrale
Tipologia di corrispondenza:

  • Comunicazioni di notizia di reato, anche di competenza del Giudice di pace;
  • Segnalazioni di fatti non costituenti reato;
  • Seguiti, atti, istanze in materia penale indirizzati a qualsiasi Pubblico Ministero dell’ufficio relativamente a procedimenti penali instaurati o definiti, anche in materia DDA;

Blogmaster rev 1.2 09/2016