rifugio alpino cat. C PELLER 1990 mt.

STORIA E AMBIENTE

Il primo rifugio del Péller venne retto nel 1903 per un’iniziativa di alcuni satini di Cles, presso Malga Clesera e fu ceduto alla SAT nel 1914. Nel 1925 la SAT realizzava il “Sentiero delle Palete” che attraversa l’intera catena settentrionale e che collegava i rifugi Péller e Stoppani al Passo del Grostè. Nel 1942 il rifugio fu dedicato a Paolo Lorenzoni, ma l’anno successivo un incendio lo distrusse completamente. Solo nell’estate del 1950 presero via i lavori di ricostruzione da parte della sezione di Cles, ma nel febbraio 1962 ancora un furioso incendio distrusse nuovamente il rifugio. La sezione di Cles si rimise presto al lavoro per far rinascere il proprio rifugio che fu inaugurato nel 1965 in località Malgaroi sul versante nord-est del Péller. Nel 1996 il rifugio è stato oggetto di diversi lavori di adeguamento e miglioramento. Nel 2010/11 sono stati eseguiti i lavori di coibentazione e sistemazione impianti per rendere gestibile la struttura anche nel periodo invernale. Collegato a Cles da una strada sterrata, il rifugio Péller, è una buona base d’appoggio per la traversata dell’intera Catena, dal Péller al Gròstè; un percorso che gli escursionisti allenati compiono in una intera giornata, ma che può essere spezzato poiché quest’itinerario è ben servito da due bivacchi, il “Costanzi” a Prà Castron e il bivacco “F.lli Bonvecchio” alla Cima Sassara. Ugualmente interessanti sono gli itinerari verso al zona di Tovel, attraverso la Val Formiga, le malghe gli alpeggi sopra la Valle di Tovel e di S. Maria Flavona. Salendo da Malè, poco sopra Malga Cles si incontra la chiesetta dedicata alla Madonna della Neve. Nei periodi di chiusura del rifugio gli escursionisti possono utilizzare un altro punto di appoggio sempre aperto, il bivacco Pinamonti (2090 m), realizzato dalla SAT di Rallo nella vicina Malga Tassulla in località Minerf.

ACCESSI

– Da Cles loc. Bersaglio (658 m) per vecchia strada (17 km), d’accesso all’altopiano della Montagna di Cles, sentiero segnavia O313. Sentiero segnavia O313. Tempo percorrenza ore 4.15, difficoltà E.

– Da Malè, baita Regazzini (738 m) sentiero segnavia O374 o in alternativa O308 – O308/B, fino a Bivacco Baita Mezol (1485 m), poi di nuovo O374 fino al rifugio. Sentieri segnavia O374 – O308 – O308/B. Tempo percorrenza ore 3.45, difficoltà E.

TRAVERSATE

– Al Lago di Tovel (1178 m) sentiero segnavia O313 fino ad incrociare strada forestale e poi sentiero segnavia O336 che passa da malga Tassulla, dove poco dopo s’imbocca sentiero segnavia O311 per il Passo di Val Formiga (2072 m) fino alla malga Tuena (bivacco) (1740 m), dove si prende sentiero segnavia O309, fino al lago. Sentieri segnavia O313 – O336 – O311 – O309. Tempo percorrenza ore 4.00, difficoltà E.

– Al bivacco Costanzi Albasini (2369 m) sentiero segnavia O313 fino ad incrociare strada forestale e poi sentiero segnavia O336, passando da malga Tassulla (2090 m), Passo della Nana (2195 m), fino ad incrociare sentiero segnavia O336/A che porta al bivacco, in alternativa, continuare fino al Passo di Prà Castron (2502 m) e poi prendere sentiero segnavia O329 e poi O305 fino al bivacco. Sentieri segnavia O313 – O336 – O336/A – O329 – O305. Tempo percorrenza ore 3.45-4.00, difficoltà EEA-MD, alpinistico.

– A Carciato (776 m) sentiero segnavia O313 fino ad incrociare strada forestale e poi sentiero segnavia O336, passando da malga Tassulla (2090 m), Passo della Nana (2195 m), fino al Passo di Prà Castron (2502 m) e poi prendere sentiero segnavia O329 che scende fino al paese, in alternativa poco dopo il Passo di Prà Castron (2502 m) prendere sentiero segnavia O365, che passa dal bivacco Costanzi Albasini e poco prima di Carciato si ricongiunge col sentiero segnavia O329. Sentieri segnavia O313 – O336 – O329 – O365 – O329. Tempo percorrenza ore 7.30, sia normale che con alternativa, difficoltà EE.

GRUPPO ADAMELLO BRENTA

localizzazione: Monte Peller Comune: 38023 Cles Periodo apertura: 20 giugno – 20 settembre apertura invernale: nei fine settimana Altri periodi in primavera e autunno Telefono: 0463/536221 Coord. geografiche: Long. 10°57’13,2” / Lat. 46°19’22,8” Posti letto disponibili: 45 Posti letto locale invernale: 7

ASCENSIONI

– Monte Peller (2320 m) – facile – ore 1.

– Monte Pellerot (2292 m), dalla malga di Tassullo – ore 0.15.

– Sasso Rosso (2645 m) – facile – ore 3. – Castellaccio (2206 m) – elementare – ore 1.30.

– Pale della Vallina (2397 m) – elementare – ore 2.

– Cima dell’Uomo (2543 m) – elementare – ore 3.