Presentazione

Gentili Amici

Lo staff vuole innanzitutto ringraziare per il tempo che state dedicando alla lettura di questa pagina. Abbiamo provato ad essere i meno prolissi possibile, e tenuto conto, dell’importanza dei contenuti, e pesando ogni singola frase, sono giunta alla conclusione che meglio di così non avremmo potuto sintetizzare questa introduzione. Chi scrive è Maurizio Mora Milanese di nascita e adottato dal Trentino dal 2009, residente in Val di Sole, che con la saltuaria e discontinua collaborazione di mia Moglie, Trentina Doc, e ad alcuni amici,  ha voluto dedicare il seppur poco tempo libero, alla creazione di questo strumento che ritengo possa essere un valido aiuto per l’informazione locale, e perché no anche per quella turistica. Insieme abbiamo voluto ipotizzare alcune domande a cui saremmo stati frequentemente chiamati a rispondere per presentare questa iniziativa.

Cos’è Lavocedelnoce?

Tecnicamente e giuridicamente, è un sito web con funzioni di multi-blog1 informativo ad aggiornamento non ciclico. In pratica è un punto di concentrazione e raccolta di informazioni utili alla Popolazione Residente e al Turista. All’interno di questo blog, verranno infatti distintamente trattati argomenti, che sono di interesse locale, come gli eventi, il lavoro, i corsi di formazione, i dossier etc. e parallelamente, verranno inserite tutte le possibili utility ed info per agevolare il Turista nel suo soggiorno. Il progetto non è definitivo ma vivrà di modifiche e sviluppi previsti per almeno i prossimi 3 anni. Gli obbiettivi attuali sono; informare, aggregare, essere il punto di riferimento delle informazioni delle Vali del Noce e dintorni per condividere e farci conoscere. L’obbiettivo finale dopo questo periodo sarà quello di trasformare la piattaforma da semplice blog ad un giornale online vero e proprio.

Esistono già molti siti che hanno attività similari. Perché un altro portale?

L’impostazione di questa piattaforma è stata concepita per essere differente da quelle esistenti, sia nella presentazione dei contenuti che nelle possibilità di sfruttamento della tecnologia. Innanzitutto l’organizzazione dei contenuti, viene proposta con una filosofia differente rispetto alla visione autoctona della valle, ovvero viene vista con gli occhi di un ex turista, impegnato a mediare le esigenze dell’imprenditoria ricettiva locale con quelle sempre in movimento, nel bene o nel male, delle nuove generazioni di turisti.

Cosa può fare meglio questo portale?

Innanzitutto premetto che la consultazione delle informazioni su questa piattaforma è assolutamente gratuita. Faranno eccezione solo eventuali gruppi chiusi richiesti da associazioni o club privati. Lavocedelnoce, grazie alla conoscenza delle meccaniche del web (SEO2), e grazie ad alcuni investimenti su software particolari e in alcuni circuiti pubblicitari, sarà in grado, nell’arco dei primi 3 anni, di aumentare efficacemente la propria visibilità, unitamente a quella dei suoi affiliati, sui maggiori motori di ricerca presenti sul web.

Ma questo non basta!

Da giugno 2015 i sopra citati motori di ricerca hanno complicato la vita ai programmatori di siti web. Hanno infatti introdotto il concetto di sito “web responsive”, ovvero un sito web, strutturato al meglio, per essere perfettamente visibile su tutte le piattaforme hardware3 che sono dotate di programmi4 per navigare sui siti internet internet. [3Esempio: Pc, Tablet, Smartphone, Smart TV, Smart watch, e chiaramente da i diversi browser presenti sul mercato:4 explorer, chrome, safari, firefox etc.]. Gli ideatori di questi cambiamenti hanno deciso che i siti considerati “responsive” verranno promossi ai primi posti delle pagine dei motori di ricerca, mentre verranno penalizzati tutti gli altri, che finiranno per avere posizionamenti di secondo piano. Nonostante la semplicità del concetto responsive, molte sono state le critiche i dubbi e le difficoltà tecniche sollevate da parecchi guru Americani del web. Questo “commutazione tecnologica” comporta che buona parte dei siti promozionali in circolazione, a meno di essere ridotti a solo contenitori di semplice testo, o ad essere totalmente riconvertiti con le nuove specifiche di programmazione, non potranno mai avere le caratteristiche richieste dai motori di ricerca. Attualmente molti sviluppatori web stanno contattando le aziende per un più o meno conveniente restyling del proprio sito, per renderlo il più conforme agli apparati sopra citati. Un altro grosso dubbio che per motivi di convenienza pochi vi diranno e che i motivi sopra citati si rischia di muovere capitali di ristrutturazione web per poi non risolvere il problema. Per il vostro sito affidatevi solo a professionisti in gamba e affidabili. Per i motivi appena citati, il nostro portale è sviluppato su una piattaforma tra le prime al mondo per diffusione e per numero di sviluppatori che la supportano, è aggiornata h24 365 giorni all’anno e rispetta sicuramente le normativa per il responsive aiutando così la crescita della visibilità della vostra attività e del vostro sito web sia esso responsive o no. Nonostante tutto ciò stiamo comunque lavorando per meglio differenziare i sistemi desktop e mobile per adattare il sistema alle nuove specifiche previste per la meta di Gennaio 2017.

La testimonianza il motore non basta.

Il Caffè di Raiuno – E’ uno dei temi più intriganti della Rete: “il 95 per cento del Web è sommerso”. Comincia così l’intervento di Domenico Laforenza, direttore dell’Istituto di Informatica e telematica (Iit) del Cnr e responsabile del Registro.it, l’anagrafe italiana dei nomi .it, ospite del la trasmissione mattutina di Raiuno. “La parte visibile, il 4-5 per cento, è la parte che noi riusciamo a vedere e a individuare attraverso i motori di ricerca” afferma il direttore dell’Iit-Cnr. “La parte sommersa è quella che non vediamo perché gli indici di Google o di iStella, ad esempio, non riescono a raggiungerla”. “Il Deep Web non va comunque demonizzato” precisa Laforenza, “ha una parte molto piccola di ‘dark’, ma in quel termine non tutto è necessariamente negativo, si pensi, tra le tante cose, anche alla libertà di espressione e alla possibilità per i giornalisti di scambiarsi pareri e opinioni”.

Qual è allora la soluzione migliore?

Ci sono due detti popolari che riassumono la meccanica e la forza di questa piattaforma. Il primo cita che “l’unione fa la forza”, mentre il secondo dice che se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.

Il primo concetto ribadisce che si possono raggiungere eccellenti risultati con un minimo comune sforzo cooperativo di tutti. Ecco perché questa piattaforma grazie a:

  1. Una migliore cura dei parametri di posizionamento [ SEO – Search Engine Optimization + SNHI] ottenuta con il sussidio di investimenti in software su misura.
  2. Investimenti a breve periodo nei maggiori circuiti pubblicitari.
  3. Alla politica investiamo tutti, investiamo poco, otteniamo molto, riuscirà, nonostante le nuove norme restrittive, a posizionarsi nei primi posti dei motori di ricerca.

Nel secondo proverbio possiamo invece intravedere uno dei più grossi ostacoli che riguarda l’uso dei motori di ricerca. Diamo infatti per scontato che la gente che ha bisogno dei nostri servizi:

  1. usi i motori di ricerca
  2. sia in grado di usarli in modo efficace.
  3. abbia la pazienza e il tempo di consultare più siti e abbia la capacità di elaborare al meglio le info trovate per pianificarsi la vacanza.
  4. sappia dove e come trovare tutti i siti necessari per reperire tutte le informazioni necessarie al punto 3.

Non esiste convinzione più errata in circolazione. Il turista non ha molto tempo da dedicare alle suddette operazioni, pertanto è meglio fargli trovare le informazioni in un solo luogo, senza dispersioni. Ecco perché grazie alla recenti revisioni sulle politiche push-in di marketing, se i possibili clienti non venissero alla montagna per i motivi sopra citati, saranno le nostre info a raggiungerli in maniera innovativa. Come? Beh questo è un nostro piccolo segreto.

Alla fine quali sono i vantaggi offerti da questa piattaforma?

Per gli imprenditori e le aziende

Aumento della visibilità ai Residenti e ai Turisti della propria attività.
Aumento dell’efficacia della propria presenza sul web.
Diminuzione delle problematiche legate al concetto di sito web aziendale “responsive”
Partecipazione a eventi promozionali, e pianificazione newsletter.

Per i residenti

Visione gratuita delle parti pubbliche della piattaforma
Unico punto di riferimento per tutte le informazioni utili di tutte le valli
Appuntamenti, eventi e cronache del terrtorio.
Tempestività delle informazioni.

Per i turisti

Informazioni per qualsiasi tipo di urgenze
Unico punto di riferimento per tutte le informazioni utili per soggiornare in valle.
Sportello reclami suggerimenti
Future promozioni e offerte
Informazione tempestiva su eventi e manifestazioni
Informazioni più esaustive sull’offerta turistica.
Cultura usi e costumi

Associazioni

Possibilità di avere un blog personale nella zona “Bloggers” con minori oneri di manutenzione rispetto ad un proprio sito web.
Posizionamento, visibilità.

Spero in questa breve presentazione di aver quantomeno toccato i concetti basilari di questo progetto. Vi invito comunque a contattarmi, senza impegno, per chiarire qualsiasi dubbio o curiosità Voi abbiate.

Grazie di nuovo per il tempo dedicatomi.
Lo staff de Lavocedelnoce
Blogmaster.

1  Blog – sito web configurato per accogliere in maniera sequenziale articoli riguardanti differenti tematiche; può essere mono o multi autore.

2 SEO –  [Search Engine Optimization] Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca si intendono, nel linguaggio di internet, tutte quelle attività volte migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca (quali ad es. Google, Yahoo!, ecc.) al fine di migliorare (o mantenere) il posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web.

3  Hardware – anche detto, apparato elettronico capace di contenere un software scritto per eseguire istruzioni; nello specifico contenere un programma chiamato browser che serve per aprire, leggere ed interagire con le pagine che troviamo nel web.

4  Software – Il software, in informatica, è l’informazione o le informazioni utilizzate da uno o più sistemi informatici e memorizzate su uno o più supporti informatici. Tali informazioni possono essere quind i rappresentate da uno o più programmi, da uno o più dati, oppure da una combinazione delle due. Il termine si contrappone tradizionalmente a hardware (la componente fisica di un sistema di calcolo) che rende possibile l’esecuzione del software. Nel tempo sono entrati nell’uso altri termini che descrivono elementi di un computer, come il firmware. Il suffisso -ware (il cui significato è «componente») viene usato anche in altri termini che indicano particolari tipi di programmi: in funzione del ruolo che hanno in un sistema di calcolo (per esempio middleware); del tipo di licenza con cui sono distribuiti (freeware, shareware); dell’edizione; e altro. Sebbene popolarmente l’opinione diffusa sia che il software sia solo quello che si può trovare su un PC o al più su di uno smartphone, tipologie specifiche di software si trovano su i più disparati dispositivi (un televisore, un’automobile, un cronotermostato, una lavatrice, ecc. per non parlare di applicazioni produttive).

Blogmaster rev 1.2 01/2018