PISELLO

download (15)Descrizione: I piselli appartengono alla stessa famiglia botanica dei fagioli, quella delle leguminose. Ne esistono numerose varietà orticole. Il ciclo colturale è più o meno lungo, e va dai soli 2-3 mesi per i piselli nani, a 5-6 mesi per i piselli rampicanti o semi-rampicanti. I semi si consumano freschi o secchi. Esistono anche varietà di piselli “mangiatutto” che si utilizzano nello stesso modo dei fagiolini.

Tipi di terreno: Il pisello preferisce terreni di medio impasto, ben lavorati, fertili e freschi, e non troppo calcarei, il che prevede un pH tendente alla neutralità o leggermente acido. Sono piante abbastanza resistenti al freddo e alle gelate primaverili, e al contrario possono essere danneggiati facilmente da siccità e temperature troppo elevate. Vengono coltivati con ciclo primaverile-estivo nei climi freddi (Nord Italia) e con ciclo invernale-primaverile nei climi più caldi (Sud Italia).

Semina: Si semina direttamente in piena terra, tradizionalmente in buchette larghe circa 30 cm al cui centro si interrano da 5 a 8 semi posti a 4-5 cm di profondità. In alternativa si semina a file, distanti da 50 a 100 cm a seconda se si tratta di varietà nane che non necessitano di sostegni, o rampicanti che vanno invece provvedute di supporti fatti con canne, frasche o apposite reti di plastica reperibili in commercio. I sostegni si mettono quando le piantine sono alte almeno 10 cm. Successivamente è utile una leggera rincalzatura del terreno. La semina va preferibilmente effettuata con luna crescente.

Concimazione: Il pisello ha meno bisogno di azoto da concimazione poiché riesce a fissare l’azoto dall’aria grazie ad alcuni batteri che vivono in simbiosi sulle sue radici. Le concimazioni chimiche contenenti fosforo e potassio sono le più importanti, ma un terreno orticolo mediamente fertile è più che sufficiente per le esigenze di questo tipo di colture. Se il terreno è secco è utile provvedere ad un’irrigazione qualche giorno prima della raccolta per avere maggiore produzione, evitando possibilmente di bagnare le foglie quando fa troppo caldo.

Trapianto: Non viene effettuato alcun genere di trapianto.

Raccolta: I piselli freschi si raccolgono scalarmente ogni 8-10 giorni, e le varietà precoci possono essere pronte dopo solo 2 o 3 mesi. I piselli col tempo diventano farinosi e insapori ma se vengono raccolti quando i semi all’interno del baccello si toccano appena, saranno teneri e dolci. Quelli da seccare invece si raccolgono maturi. Le varietà rampicanti producono per un periodo più lungo, anche di 1-2 mesi. La raccolta va preferibilmente effettuata con luna crescente.