DA OGGI E’ POSSIBILE RICHIEDERE IL BONUS ALIMENTARE

BONUS ALIMENTARE 2021 – Sostegno per i cittadini e le famiglie maggiormente colpiti dagli effetti economici del coronavirus. Segnalo che la Comunità della Valle di Sole in collaborazione con tutte le Amministrazioni Comunali ha attivato la presentazione delle domande del BONUS ALIMENTARE 2021. Le domande possono essere presentate dal 26 gennaio 2021 a partire dalle ore 9:00 alle ore 23:59 del giorno 10 febbraio 2021.

Possono fare richiesta del bonus alimentare i nuclei familiari residenti in Provincia di Trento, nel caso specifico in un Comune delle Valli del Noce, che rispondano a determinate caratteristiche (gli avvisi completi sono consultabili sui siti internet www.comunitavaldinon.tn.it e www.comunitavalledisole.tn.it).

I residenti in Val di Non che dovessero aver bisogno di supporto nella presentazione della domanda, potranno chiamare i numeri di telefono 342.3625149 e 345.3762686 dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.30 e il venerdì dalle 8.30 alle 12.00.

Cos’è

Un sostegno per i cittadini e le famiglie maggiormente colpiti dagli effetti economici del coronavirus per rispondere ai bisogni alimentari. I fondi sono stati stanziati dallo Stato, ai sensi dell’art. 2 del decreto legge 23 novembre 2020, n. 154 e, secondo la delibera della Giunta provinciale n. 2104 del 14 dicembre 2020, sono gestiti dalle Comunità e dai Comuni di Trento e Rovereto. Le Comunità ed i Comuni di Trento e Rovereto hanno concordato dei criteri uniformi per riconoscimento del bonus alimentare sull’intero territorio provinciale. Attraverso questo portale, realizzato in sinergia con il Consorzio dei Comuni Trentini e Trentino Digitale s.p.a., ogni nucleo familiare residente in Provincia di Trento, che corrisponda ai requisiti stabiliti, può presentare domanda per il riconoscimento del bonus.

Valore del bonus

  • 150 euro per una persona
  • 250 per due persone
  • 350 per tre persone
  • 500 quattro persone e più

Il bonus è erogato in una unica soluzione, ed il suo valore è stimato in funzione di un fabbisogno orientativamente pari a quattro settimane.

A chi si rivolge

Possono fare richiesta del bonus alimentare i nuclei familiari che, essendo residenti in Provincia di Trento, rientrino in una delle seguenti tre casistiche:

  • CASO A, se sono vere queste tre condizioni:
    a) tutti i membri del nucleo familiare in età lavorativa e non inabili al lavoro si trovano, al momento di presentazione della domanda, in stato di disoccupazione;b) nessun membro del nucleo familiare ha percepito o avrà titolo di percepire, nel gennaio 2021, alcuna entrata per redditi da pensioni, di capitale, d’impresa, o diversi, oppure derivante dalla locazione o dall’affitto di immobili, conseguente a rapporti già esistenti al momento della domanda, oppure per ammortizzatori sociali o per prestazioni sociali finalizzate a contrastare situazioni di disagio economico, già concessi al momento della presentazione della domanda;

    c) la somma dei risparmi o investimenti – complessivamente posseduti da tutti i componenti del nucleo familiare al 31 dicembre 2020, e costituiti dalla somma dei saldi attivi dei conti correnti o postali o di carte prepagate intestati agli stessi, oltre che da ogni altra forma di risparmio o investimento di cui sia consentita la pronta smobilizzazione – è inferiore a 1.500,00- Euro.

  • CASO B, se sono vere queste due condizioni:
    a) nessun membro del nucleo familiare ha percepito, nel dicembre 2020, un’entrata per redditi di lavoro dipendente, da pensione, di lavoro autonomo, di capitale o d’impresa, per redditi diversi, oppure derivante dalla locazione o dall’affitto di immobili, oppure per ammortizzatori sociali o per prestazioni sociali, finalizzate a contrastare situazioni di disagio economico;b) la somma dei risparmi o investimenti – complessivamente posseduti da tutti i componenti del nucleo familiare al 31 dicembre 2020, e costituiti dalla somma dei saldi attivi dei conti correnti o postali o di carte prepagate intestati agli stessi, oltre che da ogni altra forma di risparmio o investimento di cui sia consentita la pronta smobilizzazione – è inferiore a 1.500,00- Euro.
  • CASO C, se sono vere queste due condizioni:
    a) uno o più membri del nucleo familiare sono titolari, al momento di presentazione della domanda, di prestazioni sociali, finalizzate a contrastare situazioni di disagio economico,b) la somma dei risparmi o investimenti – complessivamente posseduti da tutti i componenti del nucleo al 31 dicembre 2020 e costituiti dalla somma dei saldi attivi dei conti correnti o postali o di carte prepagate intestate agli stessi, oltre che da ogni altra forma di risparmio o investimento di cui sia consentita la pronta smobilizzazione – è inferiore a 1.500,00- Euro.

Le domande dei nuclei familiari che corrispondono ai CASI A e B saranno soddisfatte prioritariamente, in ordine di presentazione della domanda. Le domande dei nuclei familiari che ricadono nel CASO C saranno accolte in subordine alle precedenti, sempre in ordine di presentazione della domanda. Le domande saranno accolte nei limiti del budget a disposizione, il quale è ripartito su base comunale, in funzione della residenza del nucleo familiare richiedente.
Sono disponibili i dettagli dei criteri uniformi di accesso al beneficio (https://bonusalimentare.provincia.tn.it/boa/app/shared/assets/files/Criteri_Bonus_Alimentare_2021.pdf), concordati dalle Comunità e dai Comuni di Trento e Rovereto. I provvedimenti, approvati da ciascuna Comunità, che recepiscono formalmente gli stessi criteri sono reperibili sui relativi siti istituzionali.

Modalità e tempi di erogazione

Il bonus sarà erogato mediante bonifico su conto corrente intestato o cointestato al richiedente. Soltanto qualora il richiedente non disponga di conto corrente, o questo sia in passivo, il bonus sarà riconosciuto con modalità alternative, che verranno indicate dalla Comunità o dal Comune competente.

L’erogazione del bonus avverrà, orientativamente, entro 2-3 settimane dalla chiusura della campagna di raccolta delle domande.

Informazioni e supporto

Il cittadino, per informazioni e supporto alla compilazione e invio della domanda, potrà chiedere supporto ai Servizi sociali, competenti per il proprio luogo di residenza, delle Comunità di valle o dei Comuni di Trento e Rovereto, da lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, chiamando gli uffici ai recapiti telefonici presenti in questo elenco (https://bonusalimentare.provincia.tn.it/boa/app/it/cittadino/elenco-recapiti).

Accedere al servizio

Per richiedere il bonus è sufficiente presentare una domanda online, cliccando sul bottone “Presenta nuova domanda” in fondo alla pagina.
Una volta inoltrata tramite il sito la domanda verrà verificata dal Servizio Sociale della Comunità di valle, o dei Comuni di Trento e Rovereto. Se la domanda potrà essere accolta, il bonus sarà successivamente accreditato sul conto corrente del richiedente. Nel caso il cittadino non sia titolare di conto corrente, o abbia un conto corrente in passivo, sarà contattato dal Servizio Sociale per una modalità alternativa di erogazione.
Sarà possibile inoltrare la domanda dalle ore 9:00 di martedì 26 gennaio 2021 alle ore 23.59 di mercoledì 10 febbraio 2021.

Assicurati di avere a disposizione il tuo IBAN e la scansione o la foto fronte retro del tuo documento di identità. Nel caso di presentazione della domanda attraverso un delegato, occorrerà la scansione o foto del documento di identità del delegato, e dell’atto di delega. Per completare la domanda, dovrai inoltre confermare il tuo indirizzo email, attraverso un codice di conferma che ti verrà inviato dal sistema, oppure il tuo numero di cellulare, attraverso un codice che ti sarà inviato per SMS

Maggiori info sui requisiti, importi erogabili e le modalità di presentazione delle domande: https://www.comunitavalledisole.tn.it/La-comunita/Comunicazione/Ultime-notizie/BONUS-ALIMENTARE-2021