COMUNE DI RABBI AVVIA ITER PER LAVORI SOCIALMENTE UTILI E AIUTARE CONCRETAMENTE I DISOCCUPATI

Il comune di Rabbi, si è dimostrato particolarmente sensibile ai problemi sociali della sua popolazione. Per questo motivo ha steso dei progetti specifici, da presentare in Provincia, atti ad ottenere finanziamenti pubblici allo scopo di inserire persone disoccupate nel mondo del lavoro, per favorire il recupero sociale, lavorativo ed economico. L’amministrazione comunale ora sta cercando di identificare i soggetti per l’assunzione del servizio di “soggetto attuatore”, che si prenda l’onere di portare a termine il progetto. Per tale motivo è stato affisso un avviso esplorativo per manifestazione d’interesse, finalizzato all’individuazione degli operatori economici da invitare per l’attuazione del progetto “Intervento 19/2019 – Lavori socialmente utili – Abbellimento urbano e rurale e valorizzazione di beni culturali e artistici”. Il soggetto attuatore verrà selezionato con procedura negoziata e con l’offerta economica più vantaggiosa. Il concorso sarà articolato in vari lotti che potranno essere affidati congiuntamente oppure separatamente. I primi due lotti riguardano l’abbellimento urbano e prendono in considerazione sfalci, potature, pulizia, manutenzione degli arredi in legno, riordino locali dismessi.  Il terzo lotto è invece riguardante custodia e vigilanza e prende in considerazione apertura, chiusura e custodia di sale multimediali o del museo, distribuzione ai visitatori di materiale informativo e allestimento mostre al Mulino Ruatti. Il quarto lotto si occupa sulle attività di riordino archivi e recupero lavori arretrati di tipo tecnico o amministrativo. L’importo a base di gara ammonta a 190 mila euro.

Il contratto si articolerà a partire dal 1 aprile fino a fine anno e la manifestazione d’interesse dovrà pervenire tramite PEC entro le ore 12 di gioved’ 21 marzo all’indirizzo comune@pec.comune.rabbi.tn.it L’avviso completo e il modulo per la domanda sono consultabili e scaricabili dal sito www.comune.rabbi.tn.it.