SEDANO

Descrizione: È una pianta biennale, erbacea, che cresce spesso spontanea in Italia. Ne vengono coltivate con ciclo annuale due varietà: il sedano da coste o da foglie (“Apium graveolens” varietà “dulce”), che si consuma crudo o cotto, e il sedano rapa (“Apium graveolens” varietà “rapaceum”), più tardivo, di cui si mangia la radice tuberosa ingrossata, …

Leggi TuttoSEDANO

RAPANELLI

Descrizione: È una pianta erbacea annuale di origine asiatica, con ciclo molto breve (25-35 giorni), che in genere viene coltivata per le radici. Ne esistono numerose varietà selezionate, di precocità diversa e di forma variabile (globosa, sferica o allungata) e di colore dal bianco al rosso porpora. Viene prodotto sia negli orti che in serra. …

Leggi TuttoRAPANELLI

RAPA

Descrizione: È una pianta biennale di origine europea e asiatica. Se ne coltivano come annuali a ciclo breve due sottospecie da orto, una per la produzione di germogli e foglie, i cosiddetti “broccoletti” o “cime di rapa” (“Brassica rapa” sottospecie “silvestris”), e una per le radici (“Brassica rapa” sottospecie “rapa”). Le diverse varietà sono disponibili …

Leggi TuttoRAPA

PREZZEMOLO

Descrizione: È una pianta biennale tipica, erbacea, originaria del bacino del Mediterraneo, ma naturalizzata in Italia anche allo stato spontaneo. È una delle aromatiche più diffuse, utilizzata in maniera pressoché universale in cucina poiché esalta il sapore delle altre erbe. Ne esistono due varietà principali, una a foglia liscia, più aromatica, e l’altra a foglia …

Leggi TuttoPREZZEMOLO

PORRO

Descrizione: La specie è probabilmente originaria della regione mediterranea. È una pianta bulbosa biennale che però viene coltivata con ciclo annuale, in modo simile alla cipolla. Se ne coltivano poche varietà, a stelo corto o lungo. Non forma un bulbo molto ingrossato alla base, ma l’intero stelo cilindrico, bianco o verdastro, costituito dalle foglie inguainate …

Leggi TuttoPORRO

POMODORO

Descrizione: È una pianta erbacea annuale originaria dei climi tropicali, ed è coltivata in Italia in numerose varietà ed ibridi selezionati, classificabili a seconda del loro uso. Negli orti se ne coltivano numerose varietà, tra le quali i pomodori ciliegini da succo o da mangiare freschi, i famosi Sanmarzano, più adatti per conserve, o i …

Leggi TuttoPOMODORO

PISELLO

Descrizione: I piselli appartengono alla stessa famiglia botanica dei fagioli, quella delle leguminose. Ne esistono numerose varietà orticole. Il ciclo colturale è più o meno lungo, e va dai soli 2-3 mesi per i piselli nani, a 5-6 mesi per i piselli rampicanti o semi-rampicanti. I semi si consumano freschi o secchi. Esistono anche varietà …

Leggi TuttoPISELLO

PATATA

Descrizione: È una pianta originaria del Sud America, introdotta in Europa solo nel 1600. In Italia sono diffuse numerose e diverse varietà a buccia bianca o rossa, più o meno dolci, facilmente adattabili ai vari climi e alle varie altitudini. Le due categorie di coltura sono le patate con ciclo primaverile-estivo, o le patate novelle, …

Leggi TuttoPATATA

ORIGANO

Descrizione: È una delle tre diverse piante aromatiche appartenenti al genere “Origanum”, insieme alla maggiorana e all’“Origanum onites”, (più rustico, che cresce spontaneo nel Mediterraneo e in particolare in Grecia). È una pianta erbacea perenne, rustica e resistente, alta circa 50 cm, originaria dell’Asia Minore. È impiegato tradizionalmente nella cucina del meridione, anche perché le …

Leggi TuttoORIGANO

MAGGIORANA

Descrizione: È una pianta aromatica perenne originaria dell’Asia Minore, costituita da un piccolo arbusto semilegnoso con foglie opposte, e piccoli fiori. Non si trova allo stato spontaneo in Europa ma spesso si rinaturalizza in seguito a coltivazione in orti e giardini, dove viene a volte utilizzata in alternativa all’origano o al timo. È molto impiegata …

Leggi TuttoMAGGIORANA

LATTUGA

Descrizione: È una pianta erbacea biennale, comunissima, che viene usata fresca per insalate. È una specie botanica di origine incerta ma diffusa attualmente in numerose varietà, a foglie lisce, bollose e ricce, coltivate per la produzione di cespi grossi e serrati (lattughe a cappuccio), di cespi poco serrati (lattughe ricce o comuni), di foglie lunghe …

Leggi TuttoLATTUGA

FRAGOLE

Descrizione: Le numerose varietà di fragole da orto coltivate attualmente derivano da ibridi selezionati a partire dalla specie “Fragaria virginiana” e da altre specie a frutto grosso originarie del Nord America. Le piccole fragole dei boschi appartengono invece alla specie “Fragaria vesca”, e anche per questa tipologia, a frutto piccolo e saporito esistono ormai varietà …

Leggi TuttoFRAGOLE

FINOCCHIO

Descrizione: Il finocchio da orto deriva dal finocchio selvatico che è una pianta erbacea perenne delle regioni mediterranee. Ha un sapore più dolce e meno forte, si coltiva con ciclo annuale per ottenere il grumolo costituito dalle guaine basali delle foglie. Il finocchio amaro è anch’esso derivato dalla pianta selvatica, a cui somiglia molto, e …

Leggi TuttoFINOCCHIO

FAGIOLI

Descrizione: Insieme al mais, i fagioli costituivano la base dell’alimentazione delle popolazioni americane antiche. Sono piante erbacee annuali originarie del Messico e dell’America centrale. Della specie “Phaseolus vulgaris” fanno parte, oltre ai fagiolini mangiatutto da consumo fresco, anche i fagioli da sgranare del tipo “cannellino” e i “borlotti”. Di quest’ultimi ne esistono varietà sia nane …

Leggi TuttoFAGIOLI

FAGIOLINI

Descrizione: Insieme al mais, i fagioli costituivano la base dell’alimentazione delle popolazioni americane antiche. Sono piante erbacee annuali originarie del Messico e dell’America Centrale. Della specie “Phaseolus vulgaris” fanno parte, oltre ai fagioli da sgranare del tipo “cannellino” e i “borlotti”, anche i fagiolini mangiatutto. Di quest’ultimi esistono numerose varietà, sia nane che rampicanti coltivate …

Leggi TuttoFAGIOLINI

INDIVIA

Descrizione: È una specie botanica a ciclo biennale, diffusa originariamente nelle regioni temperate dell’Europa e dell’Asia, che comprende due gruppi di varietà comunemente coltivate negli orti: uno a foglie ricciute e frastagliate (indivia riccia) e l’altro a foglie intere e pressoché lisce (indivia liscia o scarola). Ne esiste anche una varietà da taglio detta “indiviola”. …

Leggi TuttoINDIVIA

CIPOLLA

Descrizione: La zona di origine della specie è probabilmente l’Asia Occidentale, ed è conosciuta in Italia da migliaia di anni, costituendo l’ortaggio più importante della cucina mediterranea ed europea. È una pianta bulbosa biennale che però viene coltivata con ciclo annuale. Ne esistono innumerevoli varietà con bulbi di forma e colore diverso. Quelle da conservare …

Leggi TuttoCIPOLLA