ORIGANO

L’origano ha proprietà medicinali indiscutibili, contenute nelle sommità fiorite. I suoi fiori contengono un olio essenziale formato da varie sostanze aromatiche (terpinene, timolo, carvacrolo), che sviluppano un particolare e inconfondibile sapore forte e penetrante. Le sostanze aromatiche contenute nell’olio essenziale dei fiori della pianta di origano esercitano alcuni benefici effetti: Favoriscono la digestione, stimolando le secrezioni …

Leggi TuttoORIGANO

NOCE MOSCATA

La Myristica fragrans è un albero originario dell’Indonesia che cresce nelle regioni a clima tropicale. I frutti della Myristica fragrans vengono commercializzati come spezie: il seme è la noce moscata, mentre il rivestimento carnosoche lo ricopre è il macis (spezia poco utilizzata nel nostro Paese dal profumo simile alla noce moscata).  Proprietà e benefici della noce moscata La …

Leggi TuttoNOCE MOSCATA

MENTA

Si conoscono oltre 600 varietà di menta. La pianta tende infatti a incrociarsi spontaneamente dando origine a nuove varietà. Erba profumatissa, è molto usata nelle caramelle, nei chewing gum, negli sciroppi e nel dentifricio. Viene inoltre utilizzata in molte preparazioni medicinali e nei detergenti per l’igiene intima. Proprietà e benefici della menta La menta è rinfrescante …

Leggi TuttoMENTA

MAGGIORANA

La maggiorana è coltivata per usi medicinali industriali. Di questa pianta si usano le sommità fiorite lasciate essiccare: si tagliano i rametti e, legati a mazzi si appendono all’ombra in un posto ventilato, poi si conservano in sacchetti di carta. Si usa conservare separatamente le sole foglie (maggiorana monda) o le sole infiorescenze (maggiorana bulla), in …

Leggi TuttoMAGGIORANA

LIQUIRIZIA

Menzionata nel primo erbario della medicina tradizionale cinese, la liquirizia è usata in Asia da circa 5.000 anni per curare tosse, intossicazioni alimentari e disturbi al fegato, mentre in Europa è stata introdotta solo nel XV secolo dai frati domenicani. La liquirizia è digestiva, diuretica, antinfiammatoria, espettorante e protettiva della mucosa gastrica. Indicata contro tosse, mal …

Leggi TuttoLIQUIRIZIA

GINEPRO

Il ginepro (Juniperus) è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Cupressaceae che comprende il ginepro comune, ma anche tante altre specie apprezzate per la qualità del legno dell’arbusto (Juniperus virginiana) o come piante ornamentali (Juniperus sabina e Juniperus rigida). Il Juniperus communis, noto come ginepro comune o semplicemente ginepro è un arbusto sempreverde, di altezza compresa tra 1 e 10 metri, con foglie aghiformi e bacche (o coccole) blu-viola ricoperte …

Leggi TuttoGINEPRO

DRAGONCELLO

Il dragoncello (Artemisia dracunculus), anche conosciuto comeestragone o erba dragona, è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee originaria dell’Asia centrale. I fiori del dragoncello sono piccoli e di color verde-giallo, riuniti in infiorescenze che ricordano la forma della pannocchia. Le fogliesono verdi smeraldo, brillanti e molto sottili. Se ne distinguono due varietà differenti: …

Leggi TuttoDRAGONCELLO

CURRY

La parola curry è un termine occidentalizzato dal popolo britannico di ritorno dall’India. Deriva infatti dalla lingua tamil, cari o kari, che significa zuppa o salsa. Il curry o masala, mistura di spezie come viene chiamato dagli indiani, è un mix di spezie ottenuto dal pestaggio con mortaio di diversi ingredienti, le cui percentuali variano …

Leggi TuttoCURRY

CURCUMA

Il genere curcuma appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae e comprendente 80 specie conosciute tra le quali, quella più utilizzata in alimentazione e in fitoterapia, è la Curcuma longa. Infatti mentre il sapore è molto volatile mentre, al contrario, il colore si mantieneinalterato nel tempo. Per questo motivo è una sostanza che viene largamente impiegata nel ramo alimentare …

Leggi TuttoCURCUMA

CUMINO

In merito al cumino c’è molta confusione e spesso con questo nome si indicano diverse spezie, infatti oltre al Cuminum cyminum (il vero cumino) possiamo trovare: il Carum carvi, detto anche cumino dei prati o cumino tedesco. Si tratta di un’altra pianta con infiorescenza ad ombrello simile al cumino ma con semi più piccoli, più …

Leggi TuttoCUMINO

CORIANDOLO

La pianta da cui si ricava il Coriandolo appartiene alla famiglia delle Ombrelliferae ed è originaria dei Paesi del Mediterraneo. Del coriandolo sono utilizzate sia le foglie, più piccanti e apprezzate soprattutto in Oriente (per questo è conosciuto anche come prezzemolo cinese), che i frutti, granelli simili al pepe, gialli e dal sapore dolciastro che ricorda i limoni. Il coriandolo …

Leggi TuttoCORIANDOLO

CHIODI DI GAROFANO

Nonostante il nome possa trarre in inganno, i chiodi di garofanosono chiamati così solo perché la spezia assume un aspetto che ricorda il garofano. In realtà questa droga, diffusissima in Oriente e arrivata in Occidente nel XVIII secolo, è il bocciolo essiccato dellaEugenia caryophyllata, un albero sempreverde che appartiene alla famiglia delle Myrtaceae. Da non confondere …

Leggi TuttoCHIODI DI GAROFANO

CARDAMOMO

Il cardamomo indica un’insieme di spezie ricavate da piante tropicali appartenenti alla famiglia delle Zingiberaceae. Utilizzato per la cura di mal di denti, raffreddore e per problemi di digestione, ha un sapore leggermente piccante e fruttato perfetto per aromatizzare diversi piatti. La medicina ayurvedica considera il cardamomo un’ottima cura per problemi al sistema urinario, per la tosse …

Leggi TuttoCARDAMOMO

CANNELLA

Ciò che conosciamo col nome di cannella (o cinnamomo) può identificare piante diverse della famiglia delle Lauraceae, in particolar modo la Cinnamomum zeylanicum, (nativa dello Sri Lanka, di color nocciola e più costosa) e la Cinnamomum cassia (originaria della Cina dall’aroma più aspro e più economica, spesso addizionata alla prima). La cannella è una spezia disponibile …

Leggi TuttoCANNELLA

ANICE

Con il nome di anice vengono indicate tre piante che appartengono a diverse famiglie ma sono accomunate dal sapore e dall’aroma. L’anice arrivò dall’Oriente in tempi remoti e divenne subito una spezia molto gradita sia dai Greci che dai Romani. Della pianta dell’anice vengono utilizzati i semi o i piccoli frutti essiccati. Le piante indicate dal nome …

Leggi TuttoANICE

ANETO

L’aneto (Anethum graveolens L.) è una pianta dai piccoli fiori giallidella famiglia delle Ombrelliferae. È originario dell’India e somiglia molto al finocchio e all’anice ma rispetto a queste spezie ha un sapore molto più aromatico e pungente. Dell’aneto si utilizzano sia i semi, marroni-verdi dalle caratteristiche striature chiare, che le foglie. I semi freschi dell’aneto non hanno …

Leggi TuttoANETO