ANELLO DEL ROEN PASSANDO PER LA FERRATA MONTE ROEN E SENTIERO ATTREZZATO DEI CAMOSCI

Un facile percorso ad anello da affrontare con kit da ferrata che celebra l’anima rocciosa del Monte Roen. Grazie al lavoro del CAI di Bolzano gli ancoraggi del Sentiero attrezzato dei Camosci sono stati sostituiti e questo bel sentiero è nuovamente percorribile dal 31 luglio 2020. Chi apprezza facili vie ferrate e sentieri con cordini di sicuro si innamorerà di questo itinerario ad anello.
Difficoltà: facile
Impegno fisico: °°
Emozione: °°°°°
Paesaggio: °°°°°°
Punto più alto: Monte Roen, 2.111 m
Punto più basso: 1.758 m

Indicazioni sulla sicurezza

Consigliamo di indossare il casco lungo tutto il sentiero dei camosci, anche dove non è necessario l’utilizzo del kit da ferrata. Le pareti del Roen possono scaricare dei sassi. Per conoscere le effettive condizioni della ferrata e del sentiero contattare il Rifugio Oltradige.

Partenza

Malga di Romeno (1.760 m)
Arrivo
Malga di Romeno
Direzioni da seguire

In auto si raggiunge il paesino di Amblar e si prosegue seguendo le indicazioni per Malga di Romeno. La strada è inizialmente asfaltata per poi diventare sterrata. In prossimità della malga c’è un ampio parcheggio. Dal parcheggio si prosegue a piedi e superata la malga si va diritto sulla sterrata che porta al Rifugio Oltradige. Proprio dietro al rifugio ci sono le indicazioni per la via ferrata del Monte Roen. Il sentiero sale fino ai primi salti di roccia dove si indossa l’attrezzatura. La ferrata prosegue su sentiero esposto e su facili roccette fino alla dorsale del Monte Roen. Con pochi minuti di camminata tra i grandi mughi si raggiunge la cima. Da qui si prosegue sempre tra i mughi sul sentiero SAT 500 che scende fino all’evidente croce di testa Nera / Schwarzkopf. Appena prima della croce si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per il Sentiero dei Camosci. La prima parte di questo sentiero è una traccia nel bosco che si avvicina poi alle pareti rocciose del Roen. Anche se qui non ci sono tratti attrezzati è bene indossare sempre il casco poichè possono cedere dei sassi dalle pareti. Andando oltre si arriva su piccole cenge dotate di cordino dove il colore della roccia varia dal bianco al rosso. Dopo l’ultimo tratto di cordino il sentiero scende nel bosco per arrivare velocemente al Rifugio Oltradige e alla sua bella terrazza panoramica. Dopo una pausa in rifugio si fa ritorno al parcheggio nei pressi della malga di Romeno.

Come arrivare

In auto si raggiunge il paesino di Amblar e si prosegue seguendo le indicazioni per Malga di Romeno. La strada è inizialmente asfaltata per poi diventare sterrata. In prossimità della malga c’è un ampio parcheggio.

Dove parcheggiare

Nell’ampio parcheggio gratuito prima della Malga di Romeno.

Attrezzatura

Trattandosi di via ferrata e sentieri attrezzati è obbligatorio l’utilizzo di casco, imbrago e kit da ferrata.

Fonte: APT Val di Non