AILANTO

13NOTE MORFOLOGICHE

Altezza: fino a 25-30 metri tronco eretto, spesso con struttura d’arbusto, con numerosi tronchi alti 5-8 metri, molti polloni basati. Corteccia: di colore chiaro, variante dal marrone chiaro al bruno, quasi liscia quella dei rami giovani e di color rossastro, la corteccia del tronco è striata e reticolata. Rami: albero poco ramificato, forma tuttavia una corona ampia e abbastanza fitta; rami giovani grossi ma molto fragili di coloro marrone-bruno-rossastro. Lungo il ramo si possono notare le cicatrici con la loro caratteristica forma triangolare o a cuore. Foglie: sparse e caduche. È uno dei primi alberi a perdere le foglie dopo le prime gelate autunnali e l’ultimo a metterle in primavera, di colore verde scuro nella parte superiore verde chiaro in quella inferiore. Le foglie giovani hanno sfumature rossastre. Fiori: in parte ermafroditi e in parte unisessuali riuniti in pannocchie ramificate formate da numerosi fiori. Calice di 5 sepali e corolla di 5 petali di colore verde gialliccio ricco di polline e nettare fioritura a giugno-luglio. Frutti: raccolti in spighe a forma di noci alate, di colore giallo rossiccio a maturità poi marrone bruno. Spesso persistono nella pianta fino a  estate successiva.

HABITAT: preferisce ambienti caldi e pieni di sole. Cresce sui pendii sassosi negli incolti, ai margini dei boschi. È una specie infestante.